lavocedidio

Vai ai contenuti

Menu principale:

10-12-91 da Gesù

LA SAPIENZA

da Gesù

Ho gradito la vostra preghiera e vi ringrazio. Sempre ascolto le suppliche dei miei piccoli. Vi concedo la gioia di ascoltare da Me qualche parola di conforto. Vi voglio ricordare che non siete sole, perché io non vi lascio e oggi voglio confidarvi che tutto quanto voi soffrite, specialmente voi che siete in grazia, anch’io lo soffro con voi, perciò vi chiedo, se non volete darmi anche voi una ulteriore dose ed aggravio di sofferenza, di tenere il cuore sempre leggero e distaccato da tutto ciò che per colpa dei vostri fratelli siete ancora costretti a subire sulla terra. Immergetevi in Me come un bimbo è immerso nell’acqua all’interno dell’utero materno e, come al bimbo, anche a voi nulla mancherà. Infatti voi godete della mia costante protezione, una protezione che si estende al di là e al di sopra dei vostri problemi piccoli e grandi, dei vostri turbamenti, delle vostre apprensioni e di tutto ciò che siete costrette a subire per amor mio. Restate dunque così, fiduciose e abbandonate in Me come un bimbo nel grembo materno e, ripeto, nulla vi mancherà.
Il tempo trascorre veloce, i giorni corrono e si avvicina sempre più l’incontro beato che avverrà tra la creatura e il suo Creatore. In questa speranza e con questa gioia questa sera vi lascio, figlie dilette, ritornate spesso con il pensiero alla gioia del nostro incontro futuro quando i problemi  vi assalgono e le umiliazioni vi schiacciano e troverete ristoro per le vostre anime.
Si avvicina Natale, è la festa del perdono, è la festa dei piccoli, è la festa della bontà, è la festa della Luce: questi stessi sentimenti dovranno albergare anche nei vostri cuori. Coloro che per orgoglio, per doppiezza, per vanagloria, per disonestà, per vizio, per lussuria, non sentiranno rinascere nel loro cuore il Bambinello dell’Amore, siano da voi considerati come paralitici, ciechi o sordi, gente che non è in pieno possesso di tutte le facoltà, solo così potrete trovare la forza di guardare a loro con animo misericordioso e compassionevole e perdonare loro tutto quanto di brutto e di sporco esprimono con la loro vita. Voi che siete nella Luce siate generose e il Dio di giustizia farà brillare il sole della sua legge su questo mondo di miseria.
La purezza dell’Immacolata Vergine Maria, l’Amore di Gesù, la Sapienza dello Spirito Santo, la Misericordia di Dio Onnipotente penetrino nelle vostre anime e vi trasformino. Con questo augurio vi benedico e così sia.
















Torna ai contenuti | Torna al menu