lavocedidio

Vai ai contenuti

Menu principale:

2-7-91 dallo spirito R.

LA SAPIENZA

dallo spirito R.



Gli angeli sono qui presenti stasera e vi assistono infondendovi coraggio e Sapienza. La Luce è però ancora nascosta da una coltre spessa di fuliggine dovuta all’imperfezione del vostro cammino nella fede. Questa fuliggine andrà diradandosi man mano che l’amore per Dio e per il prossimo, per la vita e per le cose, prenderà il sopravvento sulla tiepidezza e sull’abulia che ancora vi tengono imprigionate. Sfolgorerà la Luce della Grazia dalle vostre persone, sarà musica dalle vostre labbra,  risplenderà dal vostro sguardo e Dio imprimerà sulle vostre fronti il suo sigillo.
Figlie carissime questa sera più ancora del solito lo Spirito del Signore aleggia su di voi, la Vergine Maria si prende e si prenderà cura di voi, insegnandovi a muovere i primi passi nelle vie del Signore, trasformerà il vostro balbettare in un linguaggio sicuro, armonioso e profondo.
La vostra semplicità dovrà essere esemplare: nella trasparenza e nell’innocenza si forgiano i cuori che arricchiranno del loro profumo l’altare dell’Altissimo.
Questi che per voi sono concetti astratti, qui in cielo hanno uno spessore e una collocazione ben precisa che sfugge ai vostri sensi. Abbiate fiducia nella Mamma del Cielo: è lei la regina dei vostri cuori. Recitate con ardore sempre crescente il Santo Rosario tutti i giorni, meditate i misteri che ogni volta vi daranno spunti diversi di meditazione.
Preghiere quotidiane di lode e di ringraziamento non dovranno mancare, allenatevi a ringraziare Dio per tutto quanto vi dona, dall’acqua al pane all’aria alla vita. Dio vuole per ora la vostra gratitudine e vuole che questa si trasformi in gioia: la gioia di guardare negli occhi le persone che amate,  la gioia di ascoltare chi con voi si confida, la gioia di essere consolazione per chi soffre o è solo, la gioia di offrire qualche mortificazione e qualche digiuno per la conversione dei peccatori e per la pace nelle famiglie. Questo è il vostro programma fino al nostro prossimo incontro.
Pregate figlie mie perché i vostri sacrifici siano bene accetti e dispensate più che potete a chi è nel bisogno con qualsiasi mezzo, spirituale o materiale. Ben vengano sacrifici, piccole offerte di denaro, preghiere, digiuni e ogni cosa che vi costi qualche fatica. Abbiate fede nella validità di queste offerte che vi uniscono al Corpo di Cristo offerto in sacrificio per voi. Siate liete di essere prescelte e sappiate quale immenso bene deriva dalle vostre azioni. Nulla qui rimane inascoltato. Il Signore vi dice per mezzo mio: tutto ciò che darete e farete in mio Nome ingigantirà e crescerà tornando a voi come una spiga matura che si tramuti in un covone di grano.

Torna ai contenuti | Torna al menu