lavocedidio

Vai ai contenuti

Menu principale:

La felicità

LA CONOSCENZA

14-02-2010

LA FELICITA’
Dalla Trinità e dallo spirito K.



Ricorda quello che ti ha detto la trinità: che puoi permetterti di essere felice  senza sentirti in colpa verso coloro che soffrono, perché lo stato di felicità genera buoni sentimenti, dolci emozioni, belle sensazioni che contribuiscono a schiarire l’aura del pianeta, contribuendo a creare dei varchi attraverso i quali raggiungere coloro che soffrono, schiarendo anche la loro cupa aura di dolore, così che possano essere confortati e trovare la via o resistere a ciò che loro tocca. La felicità genera felicità e il dolore genera il dolore. Ricordalo.
Ciò che provi non rimane solo ancorato a te, ma se ne va in giro, contribuendo a schiarire o a incupire l’aura della terra. Meglio donare un po’ di rosa che un po’ di grigio, no?
Quindi, permettendoti di essere felice, contribuisci a creare occasioni di conforto a coloro che non lo sono. Non è una colpa essere felici, non significa infischiarsene delle sofferenze altrui.














Torna ai contenuti | Torna al menu