lavocedidio

Vai ai contenuti

Menu principale:

La libertà

LA CONOSCENZA

 17 - 05 - 09

LA LIBERTA’
dal Maestro Francesco




La libertà è soffocata dovunque, e non parliamo solo di libertà materiale, ma è in pericolo anche la libertà individuale interiore. E questa è la cosa più pericolosa. I ricchi, gli avidi, gli accecati dalla brama di potere, di lusso, i maniaci dell’apparire, quelli che bramano l’applauso della folla, i principi dei salotti dell’alta società, quelli che si vedono riflessi nella loro bellezza ed eleganza esteriore, sono quelli che più sono incatenati, anche se vivono in un paese libero e democratico. E’ la libertà di scelta individuale che è in pericolo: il pericolo dell’assimilarsi tutti in un gregge senza volontà, soggiogato dalle proposte dei mass-media che dipingono un mondo patinato e senza luce, in cui il materialismo la fa da padrone, in cui non c’è posto per l’anima e per la libertà dei figli di Dio. Viene fatto credere che la vera libertà sia disporre di se stessi a proprio piacimento, assecondare i propri desideri, persino i propri bassi istinti, la libertà di dire sempre sì al padrone del Male, che diventa così il vostro padrone.
Ma la vera libertà è nella scelta di opporsi alle lusinghe che Esso sbandiera, nel seguire la via stretta nell’operare su se stessi, è dirsi di no quando ciò che si desidera è ingiusto, immorale, lede i diritti altrui. Il ‘sì’ porta su di sé un giogo, un ‘no’ detto a se stessi in nome del rispetto della libertà, dei convincimenti e dei diritti altrui, garantisce la vera libertà interiore, il dominio delle passioni e della propria natura inferiore. Bisogna scegliere di essere figli di Dio per opporsi al Male, ma deve essere una scelta consapevole, non un ‘sì’ di maniera, una preghiera mormorata a fior di labbra, una Messa ascoltata senza convinzione. E’ facile dire di essere cristiani, il difficile è metterlo poi  in pratica. Molti nel mondo piangono la perdita della libertà individuale, ma questo è strettamente connesso con la perdita della libertà interiore di quelli che li comandano e che, portando sulle proprie spalle il giogo del Male, lo impongono agli altri.
La liberazione del mondo e la libertà dei popoli sono la stessa cosa: quando l’individuo avrà imparato ad essere libero, libero dai propri egoismi, dalla propria avidità, dalle proprie bramosie, allora il mondo sarà libero.
Operate per mantenere la vostra libertà personale e così facendo opererete anche per la libertà mondiale. Aiutateci a combattere per coloro che a questa libertà hanno rinunciato, inseguendo illusioni, desideri, falsi miti, coloro che credono di essere liberi e padroni del mondo e sono schiavi di se stessi e dell’Oscuro Signore. Siate Luce voi tutti che vi riconoscete in Dio, per illuminare le tenebre in cui si muove gran parte dell’umanità. Liberate voi stessi e libererete i vostri fratelli. La  Libertà è una Signora nei cieli, una Signora preziosa, di valore inestimabile, è il dono più grande che Dio poteva fare all’umanità, equiparata a Dio stesso nel potere della scelta. All’uomo Dio ha donato la libertà assoluta e nessuno può togliergliela, a meno che l’uomo stesso non accondiscenda a farsene privare. Operate nella libertà di scelta, ma fate che la scelta sia vostra e non imposta con l’inganno e la lusinga da chi l’umanità vuole ridurre in catene. E questo giogo molti lo portano fieramente, sentendosi vincitori, mentre sono schiavi aggregati a un carro che giorno per giorno li trascina più vicino all’abisso.
Pregate, ogni giorno pregate  per quelli che alla libertà hanno rinunciato, pregate Dio che dall’alto dei cieli invii una Luce più forte a coloro che quotidianamente la disperdono nella lussuria, nella bramosia, nell’avidità di denaro e di potere.
Dio benedica le vostre azioni, i vostri pensieri, la vostra intelligenza, i vostri sentimenti, le vostre opere.

( vedi: Preghiera per la Luce e Preghiera per la libertà)


Torna ai contenuti | Torna al menu