lavocedidio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Morti terribili

LA CONOSCENZA

26-3-09


MORTI TERRIBILI NON SONO CASUALI
Dal Maestro Mihajl





Il trapasso viene effettuato secondo le modalità necessarie a quell’anima e al resto dell’umanità. Morti terribili non sono casuali, ma seguono le leggi del Karma, dell’equilibrio o della libera offerta.
Altro non chiedere, ma Dio nessuno abbandona nel momento estremo e, ciò che sembra terrificante visto dal di fuori, si risolve in un breve momento, un istante di buio, prima di riaprire gli occhi nella Luce accecante del dovere compiuto o dell’offerta contemplata.
Grandi grazie ricadono sull’anima che ha sofferto e su coloro che hanno partecipato, attraverso il dolore, all’olocausto o al pagamento delle leggi del karma. Il dolore è più nella mente che nel corpo, anche se, anche questo, per un breve istante, viene coinvolto. Il corpo fisico è solo un contenitore, un mezzo attraverso il quale lo spirito si manifesta e le esigenze dello spirito sono quelle che vengono al primo posto, anche se ciò può sembrare incomprensibile e, a volte, addirittura crudele.
A volte Dio ‘lascia che sia’, perché vengano onorate le leggi del karma e dell’equilibrio universale, ma gli Angeli della Luce sono sempre presenti, anche quando gli uomini credono di essere stati lasciati soli nelle loro difficoltà, nel dolore, nell’ingiustizia e nella crudeltà. Per tutto c’è un fine, uno scopo ultimo nella Legge del Bene universale e fiamme di Luce avvolgono chi ha sofferto quando la sua anima si libra alta nel cielo a sacrificio avvenuto.
La Luce dona la comprensione e, con essa, l’accettazione, che cancella il dolore.
Chi ha condiviso la sofferenza, com-patito, e offre questo dolore, riceve grandi grazie nell’espressione del proprio karma e contribuisce a risolvere il karma universale. Dio manda i suoi Angeli a confortare chiunque ad essi si volga e non li respinga e non si opponga, ma chieda aiuto per sopportare cose che sembrano intollerabili, dolori terribili, ingiustizie profonde.
La Luce e l’Amore sono lì per tutti, basta volervi attingere e a ognuno sarà dato ciò che è meglio per lui in quel momento della sua evoluzione, ma occorre un atto di volontà, con cui dirigere il pensiero a Dio. La volontà è libera. Ma, spesso, lo spirito sofferente non riesce ad esprimere quest’atto di volontà, quindi gli Angeli lo proteggono con la loro Luce in attesa che si rassereni, per impedire al Male di penetrare nella sua aura. Non c’è medicina che guarisca più in fretta e più in profondità che chiedere aiuto a Dio per sopportare l’insopportabile, mai la richiesta rimane inascoltata. Invece, irrigidirsi e maledirlo per aver permesso ciò che è avvenuto, chiude l’uomo in un guscio impenetrabile per le forze del Bene, perché risuona di suoni bassi e discordanti i quali attirano gli Osservatori e le Forze del Male, che ancora di più agiscono per impedire all’uomo di ritrovare la serenità.
Solo la Grazia di Dio può, al di là del libero arbitrio, infrangere questo guscio e lasciare che la Luce lo penetri. Quindi, altri possono pregare per ogni persona attanagliata dal Buio e dal dolore e incapace di combattere con le sue sole forze. Altri possono pregare e offrire per lui, perché la Grazia si manifesti e lo spirito venga liberato dal dolore, dal risentimento, dall’angoscia, dall’oppressione. In ultimo, dal giogo del Male.
Chiedere sempre aiuto agli Angeli personali dell’individuo e all’Angelo della Pace.
Riporta nei tuoi scritti questo messaggio perché è importante, molti si pongono le stesse domande che tu ti poni. Scrivi per Dio e perché Egli possa raggiungere anche altri nel loro cammino di dolore o, comunque, di sofferenza, perché molti interrogativi possano trovare risposta e molti dubbi siano risolti. La Luce ti accompagna in quest’opera.




Torna ai contenuti | Torna al menu